Siti Web Responsive Design

Gli Smartphone in Italia

Device
La consultazione tramite dispositivi mobili sta crescendo giorno dopo giorno.
In Italia nel 2014 si sono contati oltre 40 milioni di smartphone.

Questo dato parla da sé: la fruibilità sul web è cambiata e continuerà a cambiare.

Lo stesso utente naviga quotidianamente con il notebook dalla scrivania, con lo smartphone o tablet in mobilità, con la tv in salotto.

E' per questo motivo che avere un sito web che sia di facile consultazione su tutti i device è un requisito necessario per garantire all'utente una gradevole consultazione dei contenuti pubblicati.



Cos'è un sito web responsive design?

Inizierei con il dire che fino a qualche anno fa in internet si navigava da casa o dal lavoro con un personal computer che tra stampante, tastiera, monitor, case, mouse e tappetino occupava un'intera scrivania.

I monitor di questi pc avevano dimensioni pressoché identiche.

Quindi chi sviluppava siti web doveva progettare le pagine con dimensioni analoghe a quelle dei monitor affinché i siti web fossero leggibili e consultabili in modo chiaro.

In pochi anni le cose sono cambiate. Oggi giorno, lo stesso utente naviga in internet da più dispositivi.

Se in questo momento siete in luogo pubblico, alzate il capo e notate quante persone stanno navigando sul web con un tablet o smatphone.

Questi dispositivi hanno comportato una maggiore fruibilità del web, sebbene non sempre ottimale a causa del cosiddetto scrolling,  cioè quella pratica fastidiosa che si fa quando per leggere il contenuto di una pagina web si scorre il testo da destra verso sinistra e viceversa perché non entra tutto nello schermo.
In pratica un sito web non ottimizzato per i dispositivi mobili compare nella sua interezza, ma essendo troppo rimpicciolito bisogna zoomare il testo.
Il problema è che spesso la riga di testo ingrandita non entra nello schermo e quindi si deve scorrere.

E' chiaro che a meno che il contenuto non sia di primaria importanza è alquanto verosimile che l'utente dirotti verso altri siti web ottimizzati.

Per rendere i siti web consultabili su i dispositivi tablet e smartphone inizialmente si è adottata una tecnica (in alcuni casi tutt'ora utilizzata) che consisteva nel creare due siti web cloni. La differenza stava nel fatto che uno aveva una risoluzione per i monitor e l'altro per gli smartphone.

Questa è stata certamente una ottima soluzione, tuttavia anche tra gli smartphone esistono oramai differenze di schermo notevoli, senza contare che con la funzione di rotazione dello schermo le misure della risoluzione si invertono.

La nuova frontiera per rendere i siti web consultabili su tutti i device è il responsive design.

Per rendere l'idea, immagina di consultare un sito liquido. Cioè un sito il cui contenuto se lo travasi da un monitor all'altro si adatta perfettamente come se fosse liquido appunto.

Senza dilungarmi troppo, se state navigando da un pc, per capire se un sito è responsive è sufficiente ridimensionare la finestra del browser, cliccando con il mouse il tasto in alto a destra “ripristina giù” e ingrandire e rimpicciolire la pagina simulando il monitor di un tablet oppure di uno smartphone.

Perché avere un sito web responsive?

Di seguito alcune ragioni per le quali sarebbe opportuno un sito web responsive.

In primo luogo si è generosi con i vostri utenti e clienti, nel senso che gli faciliterete la navigazione e la consultazione dei vostri contenuti.

Darete modo di pensare ai vostri utenti o clienti che siete attenti all'innovazione

Diminuirete sensibilmente la frequenza di rimbalzo, cioè quel fenomeno che si verifica quando state cercando qualcosa sul web, cliccate su un sito, date un'occhiata di pochi secondi e richiudete la pagina perché per qualche motivo non soddisfa le vostre aspettative.

Se il sito web non è responsive, il rimbalzo è molto frequente quando si naviga dai dispositivi mobili.

Più è alta la frequenza di rimbalzo maggiore sono le occasioni perse di comunicare con il proprio sito e quindi vanificarne la funzione stessa.